Le tre serate di Luglio 2017 per la VII edizione di Poliorama

By 19 gennaio 2018Le Rassegne, Poliorama

Giovedì 6 luglio

La VII edizione di Poliorama che, per questa edizione, si interseca con la kermesse di musica classica “Bianco e Nero”, entrambe organizzate dall’associazione di musica e cultura Villa dei Suoni, sotto il coordinamento di Maria De Filippis e con la consulenza artistica di Nicole Brancale e Alceste Ayroldi avrà inizio sempre giovedì 6 luglio (ore 21) presso il Fortino di Sant’Antonio (Bari, via Venezia 41) con il Guido Di Leone Trio, che presenterà il suo ultimo lavoro discografico che omaggia il grande Jim Hall.

Sul palco, oltre al noto chitarrista barese, ci saranno Tommaso Scannapieco al contrabbasso e Giovanni Scasciamacchia alla batteria e con la partecipazione di Francesco Lomangino al sassofono tenore.

A Lonely Flower  è il titolo del nuovissimo lavoro discografico dell’eccellente chitarrista barese pubblicato per l’Abeat. Il trio affronta il repertorio del grande Jim Hall con rispetto e personalità, basandosi sulla propria espressività, sulle spiccate capacità interattive e sull’ intrigante senso dello swing.

Il concerto sarà introdotto dal critico musicale e docente Alceste Ayroldi.

Lunedì 10 luglio

La scena si sposta nella chiesa Ognissanti di Cuti a Valenzano per lasciare spazio alla musica classica. La prima parte della serata (inizio ore 19) vedrà impegnato l’esperto di scienze esoteriche, scrittore e saggista Michele Addante – in collaborazione con Castalia – sul tema: Corrispondenze Triadiche. Un’analisi sulla superlativa funzione del 3, di ripristinare l’equilibrio e di completare l’incompiuto, viene attestata dal significato simbolico a esso attribuito da molteplici tradizioni sacre. Dai saggi Druidi, la Grande Triade cinese, la Triade Cristiana e….le 3 cupole della Chiesa Ognissanti di Cuti.

A seguire recital pianistico delle giovanissime e talentuose Gaia Damiana  Minervini e Letizia Palmieri.

Martedì 11 luglio

Identico lo scenario che accoglierà il progetto Impressioni di viaggio con Maurizio Zaccaria al pianoforte e Leonardo Grittani al flauto. Un percorso sonoro che, attraverso la musica, mira a ricreare atmosfere, colori, immagini di luoghi, storie e lingue diverse tra loro, lontane nello spazio e nel tempo. Un percorso sulla diversità e il confronto, sul silenzio e sulla parola; un cammino emozionante e ricco di sorprese in cui il flauto e il pianoforte dialogheranno ricreando sinestetiche e coinvolgenti “impressioni di viaggio”.

Il duo flauto e pianoforte Leonardo Grittani – Maurizio Zaccaria si costituisce nel Gennaio 2012 a seguito di una felice collaborazione nell’ambito della Stagione Concertistica dell’ Accademia Dei Cameristi di Bari. Il neonato duo, riscontra sin da subito i primi successi ,assicurandosi importanti riconoscimenti e primi premi nei concorsi Internazionali: selezionato dal Conservatorio N. Piccinni di Bari come miglior gruppo da Camera dell’istituzione è invitato a partecipare al Concorso Cameristico indetto dal prestigioso ente Concertistico “ Camerata Musicale Barese “ che assegna a sua volta al duo il primo premio con borsa di studio riconoscendolo come miglior ensemble della stagione Cameristica 2015.

A conclusione del concerto (a partire dalle 22.30) gli operatori della Società Astronomica Pugliese accompagneranno il pubblico alla perlustrazione del cielo stellato. Saranno allestite alcune postazioni con telescopi, per osservare la Luna, Giove e Saturno. Durante le osservazioni, saranno date spiegazioni sugli oggetti e raccontate curiosità sul mondo dell’astronomia. Infine, saranno mostrate le costellazioni più luminose e i punti di riferimento utili per orientarsi nel cielo notturno.

Entrambi gli appuntamenti con la musica classica saranno presentati dalla pianista Nicole Brancale.

Sul palco, oltre al noto chitarrista barese, ci saranno Tommaso Scannapieco al contrabbasso e Giovanni Scasciamacchia alla batteria e con la partecipazione di Francesco Lomangino al sassofono tenore.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Leave a Reply