Poliorama – Settore Libri

Domenica 17 giugno ore 18.00 – Il Giardino dei Tempi
presso Orto Botanico – Bari

IL GIOCO DEGLI OPPOSTI Apollo e Dioniso

di Paolo Maggi

Presentano: Mariacarmela Leto, Giovanni Lapadula, Valerio Meattini e con Silvana Kuhtz, voce recitante Pino Petrella, tiorba Gioacchino De Padova, viola da gamba

Ottava edizione per la rassegna Poliorama, con la direzione artistica di Maria De Filippis e organizzata dall’associazione di musica e cultura Villa dei Suoni e realizzata grazie al contributo di Bruno Milella & C. , Torrevento, Ippolito gioielli e Gemmarium Italia. L’appuntamento con il segmento libri della rassegna è domenica 17 giugno (a partire dalle ore 18) con la presentazione del libro del saggista Paolo Maggi dal titolo Apollo e Dioniso, che sarà presentato da Mariacarmela Leto, Giovanni Lapadula, Valerio Meattinie arricchito dai sapienti interventi recitativo-musicali di Silvana Kuhtz (voce recitante), Pino Petrella (tiorba), Gioacchino De Padova (viola da gamba).
L’overture sarà affidata alla degustazione del De mondial du rose’, vino insignito della massima onorificenza a Cannes con la medaglia d’oro. A completare l’evento culturale sarà anche l’esposizione della collezione di gioielli “Santorini” di Gemmarium Italia.

Apollo e Dioniso.

Per il mondo moderno l’uno è l’antitesi dell’altro: ragione contrapposta all’istinto, equilibrio alla violenza, l’uno sembra dover escludere l’altro. Così, nei secoli, si è consolidato il dominio di Apollo su Dioniso,la predilezione per ciò che è misurato rispetto a ciò che non lo è. Eppure contraria suntcomplementa, ed è proprio nell’armonia dei contrari che si ritrova l’equilibrio. Attraverso un’analisi del mito e della cultura greca, riferimenti a Nietzsche e a filosofi e scienziati moderni, e spiegazioni chiare di alcuni aspetti della psicoanalisi junghiana, Paolo Maggi ci aiuta a comprendere quanto apollineo e dionisiaco siano complementari, e come si possa riuscire a farli convivere pacificamente, senza sacrificarne nessuno. In questa ottica acquistano significato il rito e il gioco, strumenti utili a incanalare quella violenza cieca e distruttiva di Dioniso, senza lasciarla soccombere alla lucidità di Apollo.

L’ingresso alla kermesse è libero.
Al termine dell’evento culturale sarà possibile cenare a pagamento presso la struttura Il Giardino dei tempi.

Si raccomanda la prenotazione. 
Info: 349.6113475.